Più caldo (e più sano) di un Pepper Sprout

Al centro di molti tavoli del Sud, le bottiglie di salsa piccante e le ampolle di aceto di pepe sono sicure come gli agitatori di sale e pepe. Siamo conosciuti per allinearci a mangiare pollo così caldo che dobbiamo firmare rinunce. Siamo la patria del peperoncino più piccante del mondo e abbiamo i documenti per dimostrarlo. La Carolina Reaper, allevata da Smokin ‘Ed Currie della PuckerButt Pepper Company di Rock Hill, South Carolina, ha ottenuto il Guinness World Record il 7 agosto 2013.

Sì, il caldo speziato colpisce il punto nel Sud, ma quelle potenti pozioni potrebbero farci più bene di quanto pensassimo. La ricerca suggerisce che ci sono benefici per la salute del consumo del Cile. Dai loro capsaicinoidi, per essere più precisi, quali sono i composti infuocati all’interno dei peperoncini piccanti che danno loro la loro grinta, da un suggerimento a un wallop. Paradossalmente, i capsaicinoidi sono insipidi, quindi quando diciamo che un peperoncino ha un sapore caldo, quello che intendiamo veramente è che è irritante e aggravante per bocca, labbra, occhi e tutte le cose tenere dal gambo alla poppa.

La soglia di calore e la sensibilità variano da persona a persona, quindi anche se c’è poco consenso su quanto è caldo, possiamo ottenere una stima oggettiva osservando il punteggio Scoville del Cile. Una Scoville è un’unità di misura chiamata Wilbur Scoville, l’inventore del test che misura queste cose. Un chile mite, come un Anaheim, è di circa 500 unità, mentre i chiles feroci possono cronometrare in circa 500.000 unità. Il già citato Carolina Reaper si avvicina a ben 2.2 milioni di SHU. Shew Boy.

La buona notizia è che non dobbiamo duellare con qualcosa di così malvagio come un mietitore della Carolina che raccoglie ancora benefici. I ricercatori stanno lavorando per collegare i peperoncini caldi alla gestione del dolore e al trattamento del diabete di tipo 2, delle malattie cardiovascolari, dell’infiammazione, della perdita di peso e del cancro. Ecco alcune delle cose che hanno trovato finora, ma tieni presente che dovresti sempre cercare indicazioni e corroborazioni da un medico.

  • Come analgesico, la capsaicina può aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione, motivo per cui è un ingrediente attivo in alcuni unguenti topici antidolorifici. Come chiunque si è fatto a pezzi, si è gocciolato e ha raggiunto un fazzoletto dopo aver mangiato la salsa può attestare, i peperoncini piccanti possono aprire seni resi soffocanti da raffreddori e allergie.
  • Mangiare peperoncino fa sì che i nostri corpi rilasciano endorfine, il che può portare ad un eccesso di euforia. O forse è solo la vertiginosa sensazione di sollievo che quell’ultimo boccone non ci abbia ucciso.
  • I peperoncini piccanti potrebbero aiutare con la perdita di peso. Alcuni scienziati suggeriscono che il consumo di peperoncino attiva il grasso bruno sano nei nostri corpi che brucia calorie. Altre ricerche suggeriscono che i peperoni frenano i nostri appetiti e ci fanno sentire sazi più velocemente. È interessante, ma ha senso che le persone mangeranno meno cibi che li fanno sentire come se il loro viso si stesse sciogliendo.
  • Alcuni peperoncini sono buone fonti di nutrienti di base che conferiscono benefici per la salute, come vitamina C, vitamina A, carotenoidi,), flavonoidi, antiossidanti, vitamine e minerali. Non farà male. Potrebbe aiutare.

Nonostante i benefici per la salute, mangiare peperoncini piccanti porta gioia ad alcuni di noi. Abbracciare l’ustione ci fa sentire robusti, corpulenti e indomabili. Questo è destinato a farci del bene. Non importa quale salsa piccante porti in tavola, continueremo a portarlo sul tavolo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 35 = 39