Le radici meridionali di Luke Bryan

Città natale: Leesburg, GA

Occupazione: Cantautore

Cosa c’è nel suo piatto: L’uscita del 5 marzo del suo album Qui per festeggiare, insieme agli spettacoli di Spring Break, 12-13 marzo, a Panama City Beach, in Florida

Le mie radici georgiane sono il 99% di ciò che riguarda la mia musica. Quel piccolo paese, lo stile di vita del Sud, dal modo in cui parlo, al modo in cui canto, al modo in cui penso, viene fuori nella mia musica. Quando scrivo canzoni, come “Rain Is a Good Thing”, cerco di parlare al pubblico della mia città natale di Leesburg. E ho davvero la sensazione che il pubblico sia ovunque, un pubblico universale.

“Come stai, mamma e loro?” Questa è probabilmente la mia espressione del Sud preferita. Non dice molto, ma allo stesso tempo dice molto. In una breve dichiarazione controlli tutta la famiglia. E ti fa anche sapere chi gestisce veramente lo spettacolo. Non dici mai: “Come stai papà e loro?”

Quando ero giovane, mia mamma mi ha insegnato a ballare. Non mi piace il tremare del sedere che faccio sul palco. Mi ha insegnato a ballare davvero: come rallentare correttamente la danza, come guidare una donna ed essere un gentiluomo. Adoro il ricordo di ballare guancia a guancia con mia mamma nel nostro soggiorno a “You Look So Good in Love” di George Strait.

Incontrare mia moglie, Caroline, era tutto un affare d’amore. Era quella stereotipata che tu-vedi-la-cosa-più-bella-che tu abbia mai visto. L’ho incontrata al bar del college locale della Georgia Southern di Statesboro, dove eravamo entrambi studenti. Mi sono detto: “Non importa cosa, andrò da quella ragazza e le chiederò di uscire e un giorno la sposerò”.

Durante la mia vacanza primaverile più memorabile, mia moglie ed io abbiamo avuto l’influenza. Al college, Caroline e io andammo con gli amici in vacanza di primavera a Panama City, in Florida. La prima cosa che facemmo fu correre e saltare nell’oceano alle 10 di sera. Stava gelando. Abbiamo festeggiato e ci siamo divertiti un mondo per il giorno successivo o due. Ma poi siamo venuti giù con l’influenza. È stato terribile.

Non sono mai stato uno che accende le candele per creare un’atmosfera per scrivere musica. Scriverò canzoni sul mio autobus, guidando lungo la strada, nella mia fattoria o nel mio camerino. Ieri sera ho scritto una canzone a casa mia con Dave Haywood e Charles Kelley di Lady Antebellum. Abbiamo ordinato la pizza, bevuto un po ‘di birra e scritto della musica.

Crescendo, il paese era l’unico tipo di musica che potevo ascoltare. Vorrei andare di soppiatto alla mia macchina per ascoltare altri tipi, ma nella nostra casa era decisamente musica country. Mia mamma e mio papà adoravano Alabama, Ronnie Milsap, Conway Twitty e Earl Thomas Conley.

Il mio piatto preferito del sud è il cornbread con le cime di rapa. Mio padre teneva un orto e in inverno cresceva le rape. Cucinava una grande pentola di rape e un po ‘di pane di mais al forno. Ogni volta che le rape erano sul fuoco, i miei amici e io le prendevamo in grandi tazze e le mangiavamo mentre andavamo in giro con i nostri camion. Ora, è quasi la nazione che arriva.

 

 

luke-bryan-napkin.jpg
Se lo fai bene la prima volta, non dovrai tornare indietro e farlo di nuovo (mio padre) – Luke Bryan

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 4 = 3